Uno schianto nella notte: morti tre ragazzi a Caserta

Altri quattro sono gravi. E in Sardegna, fra le vittime un carabiniere

da Milano

Ancora un fine settimana di sangue sulle strade italiane. Tre persone sono morte nel Casertano nello scontro frontale tra due auto avvenuto la notte scorsa sulla strada provinciale 335. Stando ai primi rilievi, sulla provinciale dei Ponti della Valle, tra Maddaloni e valle di Maddaloni, l’auto guidata da Raffaele Coscia, 31 anni, avrebbe invaso l’opposta corsia scontrandosi frontalmente con la vettura di Guido Lamberti, 68 anni,che viaggiava con la moglie, Anna Giaquinto. L’urto è stato estremamente violento: tutti e tre sono morti sul colpo.
Ed è stato ancora un salto di corsia a provocare il frontale tra una Lancia Y e una Lybra, avvenuto sempre ieri notte in una zona periferica di Santa Maria Capua Vetere (Caserta). Alfredo Fabozzi e Massimo Zaccaria di 21 e 26 anni anni sono morti sul colpo; Francesco Fabozzi, solo omonimo di Alfredo, è deceduto dopo alcune ore nell’ospedale San Sebastiano e Sant’Anna di Caserta. Quattro i feriti.
Due centauri hanno perso la vita, sempre sabato notte, dopo essere caduti in una curva. Le vittime sono Alex Le Fossi, 19 anni, originario di Castrovillari (Cosenza) e residente a Guastalla (Reggio Emilia) e Domenico Facente, 25 anni, originario di Crotone e abitante a Luzzara (Reggio Emilia). L’incidente è avvenuto la notte scorsa, a Malcantone di Sermide, nel Mantovano. Giunti nei pressi di Malcantone, il guidatore ha affrontato una curva ad «esse» probabilmente ad alta velocità ma la Suzuky 600 è slittata sul ciglio della strada, sbalzandoli di sella. I due sono stati catapultati contro il ponticello in cemento di un canale di bonifica, mentre la moto è finita in acqua. Per entrambi l’impatto è risultato fatale.
Tragedie poi anche in Sardegna, in due diversi incidenti. Il primo è avvenuto sulla strada provinciale 60 in provincia di Sassari: a rimanere coinvolti, intorno alle 4 di ieri mattina, due uomini in un frontale fra un’autovettura e un autocarro. Il primo è rimasto ucciso sul colpo, mentre l’altro è stato soccorso e trasportato all’ospedale in gravi condizioni. L’altro incidente è avvenuto in nottata sulla strada statale 292, in località Cugliari in provincia di Oristano. A perdere la vita, un carabiniere genovese di 30 anni. L’uomo, alla guida di una Fiat Punto, avrebbe perso il controllo della sua auto urtando contro un ciglio erboso e andando a finire contro un masso.