Schianto nella notte, morto Luigi Buraschi

A seguito di un incidente stradale ha perso la vita Luigi Buraschi, 72 anni. Lo scorso 27 e 28 maggio si era presentato agli elettori per conquistare la poltrona di sindaco. Il politico locale, nella sua città, Meda, era sostenuto da una lista che portava il suo nome, da «Uniti per Meda», da «Sinistra e Ambiente» e dall’Ulivo: in pratica il centrosinistra. La coalizione che lo sosteneva si è fermata attorno al 27% dei voti. Troppo pochi per arrivare al ballottaggio, che oggi e domani si disputa tra la Cdl, con Giuseppe Ferrario da una parte e la Lega Nord con Giorgio Taveggia dall’altra. Buraschi l’altra sera, poco dopo le 22, alla guida della sua auto, mentre tornava dalla sede dell’Avis, per recarsi a un incontro politico, proprio in vista del secondo turno elettorale, per motivi ancora al vaglio dei carabinieri che hanno rilevato l’incidente, all’incrocio tra via Lombardia e Via Leonardo Da Vinci è stato urtato in pieno da una Bmw, guidata da un giovane di 29 anni. L’auto di Buraschi, un’Honda Jazz, dopo una paurosa carambola si è accartocciata contro un palo. Il rappresentante del centro sinistra è deceduto pochi minuti dopo il ricovero all’ospedale di Giussano.