Schieramento fantastico: attenti al via

Che cosa volete di più dalla vita: una McLaren, una Ferrari, una McLaren, una Ferrari. Sono lì davanti proprio i due giusti, che lottano per il titolo. Massa in prima fila mette in riga Raikkonen, aiutando la Ferrari a puntare su di lui, per ovvio buon senso e non a tavolino: questo è il risultato più eclatante delle prove. Certo, ora abbiamo la gara, l’elemento affidabilità-fortuna può ribaltare il risultato delle prove. Massa ha dimostrato una volta di più di esserci, mentre Raikkonen non è riuscito a dare quel colpo di reni che tutti si aspettavano da lui dopo le dichiarazioni settimanali ed il suo curriculum a Spa. Non riesce a rompere le scatole alla McLaren in modo efficace e perentorio. Su di lui si deve sperare nell’andamento di gara, più che sulla sola prestazione. Da Massa, invece, da come si presenta la partenza di Spa, tutti si aspettano un sorpasso umiliante su Hamilton al via. Capite che sono due situazioni emotive ben diverse da parte della stessa squadra Ferrari, e quindi diventano una specie di graduatoria sul campo per i due piloti. Hamilton però non sta ad aspettare e in prova vola sempre. Anche qui aggressivo, veloce, ma in modo pulito e fluido. Non sembra tanto merito del pilota, ma di un’auto bilanciatissima e facile da guidare. Alla fine è sempre lui li davanti a tutti. Belgio e tra 7 giorni Monza: cosa volete di più dalla vita?