Schierati 1500 uomini In volo su Milano anche tre elicotteri

Saranno 1.500 gli uomini impegnati nell’esercitazione anti terrorismo di oggi. Tra Cadorna, stazione dei treni e della metropolitana, e Linate sono ingenti le forze che opereranno nel centro di Milano. La Questura metterà a disposizione 169 agenti, 182 sono i carabinieri del comando provinciale, 34 gli uomini della guardia di finanza, 25 della polfer e 20 della polstrada. «I mezzi che nelle 24 ore sono presenti sul territorio - spiega il questore Paolo Scarpis - formeranno una cintura attorno alla zona degli attentati all’interno della quale non si potrà assolutamente entrare». Ingente anche il parco mezzi. La Questura impiegherà 37 auto e 7 furgoni, i carabinieri invece metteranno a disposizione 25 veicoli, quattro moto e 15 furgoni. Nove le auto della guardia di finanza, tre auto e un furgone della polfer, 10 veicoli della polstrada. Due gli elicotteri, uno della polizia e uno dell’arma. Il 118 schiererà invece un elicottero, 70 ambulanze, 10 automediche e 3 vetture di coordinamento. In totale il contingente di pronto intervento comprende 376 uomini. L’Asl metterà a disposizione per l’esercitazione 32 persone e sei mezzi. Mentre dalla direzione generale Sanità della Regione saranno presenti sette persone. Intorno alle zone degli attentati il 118 allestirà due ospedali da campo dove saranno trasportati 220 feriti, che in seguito saranno trasferiti negli ospedali milanesi.