Schifani: "Ci attende un'altra finanziaria da lacrime e sangue"

L'allarme del capogruppo di Forza Italia al Senato: "Il fatto che l’argomento tasse costituisca tema di dibattito politico è la
conferma che il governo Prodi, continua a caratterizzarsi per l’utilizzo spregiudicato della
leva fiscale per la soluzione dei problemi del Paese"

Roma - "Ci attende un’altra finanziaria lacrime e sangue. I senatori a vita ne prendano le distanze": così Renato Schifani, presidente dei senatori di Forza Italia. "Il fatto che l’argomento tasse costituisca tema di dibattito politico - aggiunge - è la conferma che il governo Prodi, continua a caratterizzarsi per l’utilizzo spregiudicato della leva fiscale per la soluzione dei problemi del paese. L’assenza di qualunque riforma strutturale della spesa pubblica ha comportato addirittura l’aumento della stessa con il risultato di aver bruciato le maggiori entrate fiscali. La conseguenza - prosegue Schifani - sarà un’altra finanziaria di lacrime e di sangue che suggellerà il definitivo fallimento della politica economica di un esecutivo ormai dilaniato sempre di più al proprio interno sui grandi temi e dove più si va avanti il collante del potere che lo ha unito cede il passo alla inevitabile implosione. Alla ripresa dei lavori in Senato mi auguro fortemente che i senatori a vita prendano la distanza da un esecutivo criticato dalla stragrande maggioranza degli italiani e che ha posto il freno alla crescita economica del paese".