Schiuma: «Verificheremo le autorizzazioni»

Non solo una parte dei residenti dell’Esquilino. A storcere la bocca per la nascente nuova moschea nel quartiere più multietnico della capitale è anche Fabio Sabbatani Schiuma, portavoce della «Destra» a Roma. «Sono fermamente contrario a questa iniziativa - attacca l’ex rappresentante di An - e chiederò subito la verifica di tutte le autorizzazioni. Il giorno che sarà rispettato il principio di reciprocità, e dunque potrà essere costruita una chiesa in tutti i Paesi islamici, se ne parlerà. Oggi localizzarla, poi, vicino a una chiesa lo ritengo un insulto, senza dimenticare che la moschea di Ostia presso la ex Colonia marina è presumibilmente abusiva e che dietro a queste iniziative si annida sempre il pericolo del fondamentalismo islamico. E in Piazza Vittorio - conclude Schiuma - ormai d’italiano non resta quasi più nulla».