Schrick: «Ben undici anteprime e un Rav4 proprio sorprendente»

«Il 2009, per Toyota, sarà importante - afferma Markus Schrick, da un anno amministratore delegato di Toyota Motor Italia - anche perché prevediamo il lancio di undici modelli. L’effetto degli incentivi sta arrivando. E a marzo c’è stata l’attesa crescita delle immatricolazioni dopo 14 mesi di mercato negativo». In marzo le vendite dei giapponesi sono salite del 20,3% a 12.320 unità e la quota del marchio Toyota si è attestata al 5,75%. Nell’anno pieno, su un mercato stimato, in via prudenziale, intorno a 1,9 milioni di unità, Toyota dovrebbe registrare, secondo Schrick, 110-112mila consegne con una quota che potrebbe attestarsi al 5,6-5,7%.
Il 2009, dunque, sarà ricco di novità per il gruppo di Nagoya: degli undici modelli annunciati, due saranno Lexus. Il segmento dei 4x4 porterà in dote quattro anteprime: il restyling del Rav4, l’inedito Urban Cruiser, di cui parliamo a parte, il nuovo Land Cruiser e il rinnovato Lexus Rx 450 ibrido. Tra questi 4x4, il Rav4 è senz’altro quello che ha dato maggiori soddisfazioni alla casa giapponese.
Non bisogna dimenticare che Rav4 è stato il primo Suv compatto ad approdare sul mercato, modello che ha subito fatto tendenza e «imitato» dalle altre marche fino a dare origine a un vero segmento. Il Rav4 nuovo si presenta più tecnologico, prestazionale, ma decisamente meno inquinante del precedente (-17% per le versioni benzina e -10% per le Diesel), nonché meno costoso. Il prezzo d’ingresso del nuovo Rav4, di cui è prevista anche una versione Diesel con cambio automatico, dovrebbe essere di 24.200 euro (benzina) e di 27mila euro (gasolio). La versione più venduta però, secondo Schrick, sarà quella da 30mila euro (Diesel 2.2 da 150 cavalli). «Sono - ha aggiunto il manager - prezzi ribassati rispetto al modello precedente con vantaggi per i clienti che, compresa tutta la gamma, andranno dal 4 all’8%». Anche il remake del Rav4, che arriverà in Italia «a metà maggio», avrà una versione crossover, ovvero senza la ruota sul portellone.
Dopo averla sottoposta a un lieve restyling, Toyota ha ampliato la gamma italiana di Yaris con i nuovi allestimenti «Now» e «S». Yaris Now (prezzo di lancio di 8.950 euro, comprensivo degli incentivi) è abbinata alle motorizzazioni 1.0 benzina da 69 cv e 1.4 diesel (con e senza filtro antiparticolato) da 90 cv. Yaris S (da 15mila euro) è invece la versione sportiva, disponibile nei motori 1.3 benzina da 100 cv e 1.4 D-4D con il filtro anti-polveri.