Sci, il ritorno della Karbon Adelboeden: Blardone 2°

L'azzurra torna a salire sul podio dopo un avvio di annata maledetto: a Maribor si arrende solo alla Maze. Bene anche Moelgg, quinta, e Putzer, nona. L'italiano alle spalle di Raich sulla pista "mito" del gigante

Maribor - Quando sei abituata a vincere tutto, anche con una mano rotta, restare fuori dal podio diventa quasi una tragedia. Denise Karbon s'è levata la scimmia dalla spalla a Maribor. Prima manche dominata, seconda ottima chiusa alle spalle di Tina Maze che trionfa nel gigante di casa acclamata dalla folla. La Karbon può sorridere per il ritorno sul podio e la sicurezza ritrovata. Con lei tutta la squadra azzurra: Manuela Moelgg quinta e Karen Putzer nona. Bene anche Nicole Gius, tredicesima, e Camilla Alfieri, sedicesima. Nelle prime trenta anche Irene Curtoni, ventiduesima, e Giulia Gianesini, ventiseiesima.

Grande Blardone Solo 24 centesimi. Massimiliano Blardone rende lussuosa la sua stagione con un grande secondo posto nello slalom gigante di Adelboeden. Sulla mitica pista svizzera l'azzurro si arrende soltanto al "maestro" Benny Raich che dipinge sue manche al bacio e conquista la vittoria. Niente da fare invece per Manfred Moelgg, scivolato nella prima prova, che quest'anno non riesce a ritrovare la continuità della passata stagione. Da segnalare l'ingresso tra i migliori dieci dell'altro azzurro Alexander Ploner (8° all'arrivo) scattato al via con un numero altissimo.