«Scialla» on line subito in testa E venerdì arriva nei negozi

È stato messo su Internet solo sabato scorso. E in poche ore ha scalato le classiche dei cd più scaricati. È la compilation - intitolata «Scialla» - dei ragazzi dell’edizione di «Amici» in onda. Ogni anno il cd legato allo show straccia il mercato discografico. Certo il pubblico di fedelissimi del programma si precipiterebbe a comprarlo in ogni caso, ma il riscontro di vendite (in due giorni i tre brani che è possibile scaricare si sono piazzati subito ai primi tre posti della classifica con numeri di download che produzioni di successo fanno in sei mesi) mostra anche la cura con cui viene realizzato. E il successo - aggiunge Rudy Zerbi, presidente della Sony che distribuisce il cd - sfata il «pregiudizio che tv e musica non vanno d’accordo». Nei negozi uscirà venerdì: diciassette brani, di cui sei cantati in inglese, interpretati da nove degli allievi della scuola e composti per la prima volta anche da star come Irene Grandi e l’autrice Diane Warren. «Con un grosso sforzo si è riusciti a contenere il costo in 15,90 euro, e il merito va senz’altro a Maria De Filippi», è stato spiegato nella conferenza stampa di lancio da parte del rappresentante della Sony Bmg. È un «opendisc», in grado quindi di fornire contenuti extra attraverso la connessione ad «Amici» e creando così un filo diretto e individuale con i protagonisti del talent show. «Ci credo molto in questo disco - ha detto la De Filippi -, anche perché una volta per tutte fuga ogni dubbio sul valore e sull’impegno che viene messo nei dischi generati da programmi televisivi». Durante la presentazione di «Scialla» i responsabili di «Amici» hanno lanciato ai giovani, i potenziali acquirenti, un appello a non incrementare la pirateria musicale.