Lo sciame sismico poi ecco la scossa

Sono le 3.32 di notte quando arriva la prima tremenda scossa di terremoto, epicentro a pochi chilometri dall’Aquila. La magnitudo è di 5.8 gradi pari all’ottavo-nono grado della scala Mercalli, a quasi nove chilometri di profondità. Già prima e dopo la mezzanotte due scosse avevano colpito la zona, interessata da alcuni mesi da uno sciame sismico. Il terremoto si è sentito in tutto il centro Italia: crollano decine di edifici, si cominciano a contare i primi morti.