Sciando con mostrine e stellette

I primi classificati della gara di slalom gigante e i ragazzi più bravi nel circuito di sci di fondo, saranno premiati dal generale di brigata Piercorrado Meano, comandante militare della Liguria. L'esercito scende sul campo ad Artesina per collaborare con il Coni e la Fisi all'edizione 2006 dei giochi sportivi studenteschi. L'appuntamento è domenica prossima alle 9.30 sulle piste della località del Cuneese a un'ora e mezza di auto da Genova. Alla kermesse sciistica partecipano circa 350 giovani atleti provenienti dalle scuole secondarie superiori di tutta la regione, da Ventimiglia a Sarzana. L'esercito ha voluto partecipare volentieri a organizzare l'evento per sottolineare come la formazione sportiva sia importante per i ragazzi. Quindi un gruppo di selezionati militari, circa una dozzina, porteranno ad Artesina vivande e altri generi di conforto da offrire agli sciatori in gara e faranno da apripista partecipando anche alla giuria. Il comando generale ligure, inoltre, ha fornito una serie di coppe e medaglie per i primi classificati.
Chicca dell'evento è la partecipazione del campione mondiale di sci dell'esercito, primo caporale maggiore Enrico Frau, una giovane stella nascente dello sci italiano. Gli studenti liguri potranno cimentarsi col campione e chiedere preziosi consigli per curve e traiettorie. In gara giovani dai 14 ai 18 anni divisi nelle sezioni femminili e maschili. I giochi sportivi studenteschi 2006, che comprendono anche toneri di hockey su prato, calcio, pallacanestro, pallavolo, sono stati presentati ieri nella sede del Circolo Ufficiali dell'esercito in via San Vincenzo, a Genova. «Abbiamo partecipato con entusiasmo all'organizzazione dell'appuntamento di domenica - spiega il generale di brigata Piercorrado Meano - che viene realizzato anche in collaborazione con il ministero della Pubblica istruzione, del Coni e della Fisi. Lo sport, come lo studio, è fondamentale nella formazione dei giovani».