Scientology condannata per truffa

In Francia l'associazione spirituale e uno dei suoi principali dirigenti, Alain
Rosenberg, sono stati condannati per "associazione a scopo di truffa"

Parigi - La Francia infligge un durissimo colpo alla Chiesa di Scientology. L'associazione spirituale e uno dei suoi principali dirigenti, Alain Rosenberg, sono stati condannati per "associazione  a scopo di truffa". Il tribunale di Parigi li ha, tuttavia, autorizzati a proseguire le attività per evitare che queste continuino "fuori da ogni quadro legale".

La condanna a Scientology Il tribunale di Parigi ha condannato l’associazione spirituale della Chiesa di Scientology a pagare una multa di 400mila euro e la biblioteca dell’organizzazione, la Sel, a pagare 200mila euro per "associazione a scopo di truffa". Non solo. Quattro appartenenti all’organizzazione sono stati, poi, condannati a pene che vanno dai dieci mesi ai due anni di carcere per lo stesso reato, mentre altri due membri dovranno pagare ammende di mille e duemila euro rispettivamente. Il tribunale non ha tuttavia deciso la sospensione della attività di Scientology - come chiesto dalla procura - perché queste "rischierebbero di continuare fuori da ogni quadro legale".

Condannato il responsabile Rosenberg Alain Rosenberg, riconosciuto come il responsabile della chiesa di Scientology in Francia, è stato condannato per truffa a 2 anni di reclusione con la condizionale e a 30mila euro di ammenda. Le due principali strutture, il Celebrity Center e la biblioteca, sono state condannate a ammende pari, rispettivamente, a 400mila e 200mila euro. Le accuse di truffa si basano sulle decine di migliaia di euro che sei dirigenti di Scientology avrebbero sottratto a quattro anziani adepti approfittando della loro vulnerabilità. Il tribunale ha stimato che "un’ammenda molto forte" sia "più opportuna" che l’interdizione di proseguire le attività.

Rischio attività illegali "L’interdizione a esercitare - ha affermato Sophie-Helene Chateau, presidente della corte - rischiava di generare un proseguimento dell’attività per vie illegali". Il tribunale ha, però, insistito che le due strutture di Scientology dovranno diffondere, in larga misura, la notizia della condanna su giornali francesi e anche stranieri. Il movimento di Scientology, fondato nel 1954 dallo scrittore di fantascienza Ron Hubbard è considerato come una religione negli Stati Uniti mentre in Francia è classificato come setta da un rapporto parlamentare del 1995. Scientology conta 12 milioni di adepti nel mondo, tra cui molti volti noti dello spettacolo come gli attori Tom Cruise e sua moglie Katie Holmes, ma anche John Travolta e la cantante Lisa Marie Presley. Sono 45mila gli affiliati in Francia.