Per gli scienziati campi sintetici non cancerogeni

Sulla presunta cancerogenicità dei campi di calcio in erba sintetica, l'Istituto Superiore di Sanità (Iss) precisa in una nota che «non sono mai state espresse dichiarazioni in tal senso». La precisazione segue le notizie uscite nei giorni scorsi secondo cui l'istituto avrebbe dichiarato che i campi di calcio in erba sintetica sarebbero cancerogeni. «Il nostro Istituto impegnato in questa problematica anche attraverso una indagine conoscitiva sui campi esistenti - ha continuato l'Iss - non ha ancora espresso un parere conclusivo». La valutazione del rischio per essere completa, ha osservato l'Iss, «comporta un processo articolato e controlli incrociati. Le indagini necessitano infatti di campionamenti e analisi in reali condizioni di utilizzo e in due stagioni differenti per poter verificare gli effetti reali delle sostanze indagate in relazione ai diversi cambiamenti climatici».
Le stesse considerazioni escono da un’indagine commissionata dal Comune di Torino al Dipartimento di sanità pubblica dell'Università di Torino proprio a seguito delle polemiche sollevate nei mesi scorsi. «I risultati fin qui ottenuti - ha spiegato Giorgio Gilli, docente universitario - sono tranquillizzanti e tali da non giustificare tutto questo allarmismo».