Scilipoti supereroe: ora vuole trattare con i pirati somali

«Sono pronto ad andare in Somalia a trattare coi pirati. A mie spese». È scatenato Mimmo Scilipoti, l’ex dipietrista passato coi Responsabili che strizza l’occhio all’Msi. Dopo le sue battaglie sull’usura (sabato sarà a Terni a parlarne con Forza Nuova) ora si è messo in testa di negoziare il rilascio dei cinque italiani prigionieri dei somali in ostaggio dall’8 febbraio scorso dopo il sequestro della nave Savina Caylin. «Il tormento e la disperazione dei familiari va rispettato - aggiunge il parlamentare - e va data anche una risposta ferma e decisa con l’appoggio totale del governo. Non possiamo abbandonarli, anche se apprezzo il lavoro fin qui svolto dal ministro degli Esteri Franco Frattini. Serve una delegazione di cui sarei felice di far parte a spese mie, che vada in Somalia fino alla completa soluzione della questione». Insomma, chiamatelo SuperMimmo...