Scintille

L’uomo per il pane
segna con l’aratro la terra
nel campo.
E quando con la penna
\dalle pagine darà frutti
il cibo della mente.
***
L’edera si espande:
non sa contenere
la bellezza delle foglie.
Così anche la poesia,
quasi avesse rubato al cielo
le lettere per scrivere.
***
La terra ridona in fiori
il bacio della pioggia del cielo.
***
Il fiore non valuta
la sua bellezza:
generosamente ha ricevuto
e generosamente dona.
Murato in te
è solo notte.
Apri gli occhi,
fuori di te
troverai luce infinita.
***
Vieni, primavera, vieni,
a svelare la bellezza del fiore
celata nel bocciolo
tenero e delicato.
Lascia cadere le note
che porteranno i frutti,
e passa con cura il tuo
\[pennello
d’oro di foglia in foglia.