Scioperano 7 medici su 10 Ospedali al «rallentatore»

I medici di Milano, come i loro colleghi del resto d'Italia e gli altri lavoratori dell'impiego pubblico, ieri hanno scioperato contro un governo di sinistra. Un governo che non rinnova il contratto scaduto e fa addirittura un passo indietro togliendo dalla nuova Finanziaria i provvedimenti a favore dei precari. E così ben il 75% dei medici ieri ha scioperato negli ospedali cittadini. Questa la percentuale i censita dalla Cgil. Fortunatamente non ci sono stati disagi. Al Policlinico non si sono praticamente accorti dell'astensione del servizio. E che i camici bianchi avessero appeso lo stetoscopio per un giorno non se ne sono resi conto nemmeno i cittadini che si sono recati nei poliambulatori di via Francesco Sforza. Qui l'attività non ha subito défaillance. E al Niguarda è andata, invece, peggio per gli utenti. Hanno trovato, infatti, sbarrato il servizio prelievi del sangue che ha garantito solo le urgenze per il pronto soccorso e i prelievi per i ricoverati.