Sciopero Amt Bus fermi lunedì

Confermato per oggi lo sciopero di 4 ore dei bus Amt (dalle 9,35 alle 13,35) proclamato dal sindacato Cub Trasporti. Ma sulla base di precedenti analoghi, in considerazione della limitata adesione dei dipendenti dell’azienda al sindacato «di base», i disagi per gli utenti dovrebbero essere ridotti al minimo . Ben diverse (e peggiori) invece le conseguenze dell’astensione proclamata da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal e Ugl Trasporti e fissata per lunedì prossimo. Queste le modalità comunicate dall’Amt: il personale viaggiante si asterrà dal lavoro per l’intera giornata; il servizio sarà garantito nelle due fasce protette e cioè dalle 6 alle 9 e dalle 17,30 alle 20,30. Il restante personale (compreso il personale delle biglietterie e del servizio clienti) si asterrà dal lavoro per l’intero turno. Per quanto riguarda la ferrovia Genova-Casella, il personale viaggiante si asterrà dal lavoro per l’intera giornata; il servizio sarà garantito nelle due fasce: dalle 6,30 alle 9,30 e dalle 17,30 alle 20,30. Il restante personale si fermerà per l’intero turno. Il servizio sarà comunque garantito per i disabili. In occasione dell’ultimo sciopero del 23 novembre proclamato a livello locale dalle stesse organizzazioni sindacali, le astensioni dal lavoro dei dipendenti hanno avuto un’incidenza sul servizio programmato pari al 99 per cento nel servizio urbano, 96 per cento per gli impianti speciali, 85per cento nella metropolitana e 100 per cento per la ferrovia di Casella. Lunedì sciopereranno anche i lavoratori del settore della logistica, trasporto merci e spedizioni. La protesta, programmata unitariamente dalle categorie sindacali confederali, è stata organizzata a sostegno della vertenza per il rinnovo del contratto di lavoro scaduto ormai da 27 mesi. Amt dichiara comunque di essere «disponibile a continuare il tavolo della trattativa».