Sciopero delle stazioni di servizio: il prefetto ne lascia alcune aperte

A seguito della proclamazione, da parte delle associazioni di categoria, dell’astensione collettiva dei gestori dei distributori di carburante, il prefetto ha individuato, con un decreto firmato ieri, le stazioni di servizio che dovranno restare in funzione per tutta la durata della protesta. Quello che segue è l’elenco dei distributori aperti.
PROVINCIA
Esso Italia, Borzonasca, via Grilli 100; Opa, Oiuls, Campomorone, Isoverde - via C. Rebora; Oil Italia, Casella, Via Mandelli 60; Parmigiani Elsa, Castiglione Chiavarese, piazza della Chiesa; Kuwait Petroleum, Chiavari, corso De Michiel 6; Eni, Cogorno, corso Risorgimento;
GENOVA CITTA’
Shell Italia, corso Italia 34; Sofige, corso Europa - lato mare; IP, corso Dogali 10; Eni, via Struppa 109; Eni, via Archimede, 177; Opam Oils, via Gobetti-Zara; Api, via Ruffini; Api, corso Quadrio 12; Esso Italia, Lungobisagno Istria; Eni, piazzale Camionale; Shell Italia, Lungomare Canepa; Total Italia, corso Europa; Total Italia, via San Quirico 207; Kuwait Petroleum, via Colano; Esso Italiana, via Murcarolo; Erg Petroli, via Pionieri ed Aviatori d’Italia; Automobilgas, via Trensasco 51; Esso Italiana, piazzale Parenzo 41, Kuwait Petroleum, via Borzoli 39; Kuwait Petroleum, via Vasco de Gama;
RIVIERA E ENTROTERRA
Oli Italia, Lavagna, via Aurelia; Erg Petroli, Né, Frazione Conscenti; Erg Petroli, Portofino, Molo Umberto I; Kuwait Petroleum, Rapallo, via Sant’Anna 27; ENI, Rezzoaglio, via Roma; Opam Olis, S. Stefano d’Aveto, via Badinelli; Muzio Giuseppina, Sestri Levante, via Aurelia Km 473+378; Kuwait Petroleum, Sestri Levante, Località Pontino.