Sciopero della fame dei medici carcerari

Bologna. Due medici del carcere di Bologna sono in sciopero della fame contro i tagli decisi dal governo sulla spesa sanitaria negli istituti di detenzione. La Finanziaria, infatti, come ha già denunciato Il Giornale lo scorso 3 gennaio, ha tagliato oltre 13 milioni di euro alla medicina penitenziaria. Secondo l’Associazione medici dell’amministrazione penitenziaria italiana (Amapi) che hanno già chiesto invano l’intervento dei presidenti di Camera e Senato e del Quirinale «senza quei fondi diventerà impossibile acquistare i farmaci salvavita, né rinnovare la strumentazione in dotazione alle case circondariali.