Sciopero della fame per Welby

È iniziato ieri a Genova lo sciopero della fame affinché venga data una risposta al drammatico messaggio di Piergiorgio Welby il quale chiede una somministrazione di sedazione terminale che permetta di poter staccare la spina senza dover soffrire. L’iniziativa è stata presa dal consigliere provinciale Marco Fallabrini e da altri militanti e simpatizzanti dell’associazione «Luca Coscioni» di cui Welby è copresidente. La richiesta di risposte concrete è stata rivolta al presidente del consiglio, Romano Prodi, e agli esponenti della comunità scientifica e del mondo medico.