Lo sciopero in guanti bianchi degli studenti dell’alberghiero

Riccardo Re

Protestano gli studenti dell'istituto alberghiero Marco Polo. Si giustificano alcuni professori e il preside in particolare. «Il regolamento del Marco Polo è più severo che in un collegio svizzero» accusano gli alunni. «Le norme servono a insegnare un habitus interiore, un modo di comportarsi che è proprio di ogni azienda ricettiva o ristorativa di un certo livello» sentenzia l'appendice del regolamento dell'istituto. Il preside Alloero lo ribadisce: «Il nostro regolamento coincide con le norme richieste in molti alberghi, in cui potranno trovare lavoro i nostri studenti, se li educhiamo al rispetto delle norme» (...).