Lo sciopero obbligatorio

(...) l'Associazione Ligure io sarei stato obbligato a scioperare a sostegno di miglioramenti contrattuali a vantaggio di quei colleghi che si sono schierati per la discriminante della una tantum in parte riparatrice dei danni dell'inflazione!
A conferma che della rivalutazione nessuno pare occuparsene si legge ancora: «Si tratta, quindi, di una iniziativa che non risolve affatto il problema di tutela perequativa delle pensioni dirette dei giornalisti e dei superstiti,come richiesto a più riprese dall'Unione pensionati».
Invocazioni sin qui rimaste senza alcun seguito!
Sullo stesso giornale Giovanni Rossi, segretario generale aggiunto Fnsi, nel sostenere le ragioni dello sciopero, che nessuno ha mai messo in discussione, a proposito dei pensionati ha la bontà di scrivere testualmente: «I giornalisti pensionati sono - a parere di chi scrive (ma forse per altri non è così? n.d.r.) - pienamente parte della categoria …». Dopo decenni di professionismo credo che almeno l'appartenenza alla categoria non dovesse essere messa in discussione, ed è ancora più offensivo che lo si faccia chiedendo di collaborare a chi poi, vedi sopra, viene discriminato ecc. ecc.
Grazie dell'attenzione
Professionista dal 1968