Sciopero, pioggia e cantieri: traffico in tilt

Città congestionata, code agli svincoli delle tangenziali e strade allagate. Un venerdì da dimenticare per gli automobilisti milanesi, alle prese con lo sciopero dei mezzi pubblici e col maltempo.
La maggior parte dei disagi ha interessato la circolazione dei mezzi di superficie: secondo l’Atm, lo stop ha riguardato il 49 per cento di autobus e tram, mentre la circolazione sulle linee metropolitane si è svolta in modo abbastanza regolare, salvo qualche rallentamento per adesioni sporadiche. Cifre smentite dai Cobas, che parlano di una adesione dell’80 per cento per i mezzi di superficie, e del 60 e 40 per cento rispettivamente per la linea due e uno del metrò.
È stato caos anche per le pessime condizioni meteo: a Niguarda, l’esondazione del Seveso ha provocato la chiusura di viale Fulvio Testi e Ca’ Granda in direzione del centro. Inagibile per più di due ore anche un tratto di viale Certosa, dove un’auto è rimasta bloccata nel fango mentre attraversava i binari del tram.