Sciopero «riuscito»: pendolari a piedi

Uno sciopero «perfettamente riuscito», quello dei manovratori addetti ai treni della stazione Centrale, che ieri hanno incrociato le braccia dalle 9 alle 17. Uno sciopero che però ha causato diversi disagi a chi viaggiava. Solo due i convogli soppressi, tutti gli altri, una trentina, sono stati dirottati sulle stazioni di Rogoredo, Porta Genova e Lambrate, provocando diversi problemi ai viaggiatori. In un centinaio sono rimasti a piedi a Rogoredo. Dopo aver pagato il biglietto del treno non volevano sborsare altri soldi per il metrò, così è dovuta intervenire la polizia ferroviaria. Altri problemi a Rogoredo, con il personale della ristorazione che cercava di raggiungere la Centrale e che invece è rimasto bloccato. Tensioni anche a Lambrate e a Porta Garibaldi, dove tutti i passeggeri dirottati in queste due stazioni hanno invece dovuto pagare il biglietto della metro. Soddisfatto il segretario della Fit Cisl Dario Balotta: «C’è stato qualche disagio, ma nel complesso il bilancio della giornata è stato positivo».