Sciopero, in serata aderisce solo il 36%

Quasi tutto bloccato in mattinata. Traffico: disagi ma senza caos

I vigili si aspettavano «peggio». Ieri sera dalla centrale operativa assicuravano che la situazione del traffico per tutta la giornata è stata «sotto controllo». Ma non appena è cominciata la prima fascia dello sciopero - dalle 8.45 alle 15 -, Atm ha dovuto sospendere l’intero servizio delle linee metropolitane. «Data la discrezionalità di ogni singolo dipendente di aderire allo sciopero - si poteva leggere sin dal mattino sul sito internet di Atm - non è prevedibile sull’intera rete l’entità della riduzione del servizio». Più tardi, l’azienda ha fatto sapere che all’agitazione, proclamata dai sindacati di categoria (Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt Uil, Ugl, Faisa e Cisal) ha aderito in tutta la mattinata circa il 58% dei lavoratori. In realtà, poiché sono stati più numerosi i macchinisti del metrò, circa l’85 per cento del totale, che i conducenti dei mezzi di superficie, la «concentrazione» ha costretto a bloccare la metropolitana, mentre bus e metrò hanno viaggiato quasi regolarmente. In serata, l’adesione registrata da Atm è stata piuttosto bassa, solo il 36% degli aventi diritto. Si sono astenuti dal lavoro anche i macchinisti aderenti all’Orsa fino alle 12.45: dalle 9 i treni delle Nord non sono più partiti (ma sono giunti regolarmente a destinazione quelli in viaggio) e il Malpensa Express è stato sostituito da pullman.