Sciopero uomini radar cancellati 196 voli

Il caldo non ferma le turbolenze nel settore trasporti, aereo e su rotaie, urbane e ferroviarie. Una giornata difficile per chi deve volare. Sono infatti tre gli scioperi in programma oggi, e tutti degli uomini radar dell'Enav, concentrati in 4 ore, dalle 12 alle 16. Astensioni - proclamate da Anpcat, Licta, Cila, Sacta e Cisal - che lasceranno a terra parecchi collegamenti: Alitalia ha informato che cancellerà 196 voli, dei quali 80 nazionali, 116 internazionali, sulle 263 tratte previste nel corso dell'astensione dal lavoro. Altre compagnie hanno cancellato diversi voli in partenza da Fiumicino, altre sono riuscite a riprogrammare i propri collegamenti fuori dalla fascia oraria delle tre agitazioni: una nazionale, la seconda al centro di controllo dell'Enav di Roma, e la terza alla torre di controllo di Malpensa. Sempre al Leonardo da Vinci, Air France sarà costretta a cancellare 3 voli in partenza, la Lufthansa 6. Sedici invece i collegamenti che verranno cancellati da AirOne sull'intera rete. Ma per il settore aereo la giornata ha in serbo ancora un altro sciopero, che riguarda gli addetti delle biglietterie di Sea handling di Linate e Malpensa, quindi con ulteriori disagi per gli utenti dei due scali lombardi. La settimana prossima, poi, circolazione difficile nelle città martedì 31, per uno sciopero dei cobas degli autoferrotranvieri, quindi altre settimane contrassegnate da proteste e scioperi nel settore aereo, il 6 e l'8 giugno, e ferroviario, il 23 e 24. Il 26 incrociano le braccia i piloti della compagnia Alitalia. I più turbolenti appaiono i controllori di volo dell'Enav, che tornano a incrociare le braccia due volte a distanza di due giorni, il 6 e l'8 giugno, e quindi ancora il 7 luglio con altri tre scioperi nella stessa giornata, collezionando di fatto 8 astensioni in 40 giorni.