Scippata di 500mila euro i carabinieri li recuperano

Una casalinga del Ponente aveva ritirato tutti i suoi risparmi dalla banca ma è stata aggredita dai banditi

Dal dramma alla gioia, tutto in una notte, per cinquecentomila euro scippati e poi ritrovati dai carabinieri: è quanto accaduto a una casalinga genovese di 60 anni che aveva deciso di ritirare tutti i risparmi dalla banca per fare un nuovo investimento. L'indagine dei militari è servita a mettere sotto pressione l'autore dello scippo, che ieri mattina ha fatto ritrovare il tesoro.
Il colpo è stato messo a segno mercoledì nella tarda serata a Sampierdarena, nel ponente di Genova, lungo la scalinata Conte.
La donna, con una decisione a dir poco affrettata e assai poco prudente, aveva ritirato tutti i risparmi. Infatti voleva utilizzarli per fare un nuovo investimento che avrebbe fatto fruttare ulteriormente il suo capitale. Solo che non ha considerato il tempo che ci voleva per portare i suoi preziosi documenti da una banca all’altra. Del resto questi risparmi erano composti da libretti e certificati di deposito, e la donna li aveva portati con sè per diverse ore perchè aveva paura di lasciarli in casa.
Essendo tutti titoli al portatore, hanno precisato i carabinieri di Sampierdarena che hanno risolto il caso, è chiaro che potevano essere ritirati da chiunque.
Lo scippatore, che non si sa se avesse premeditato il suo gesto o meno, ha affrontato la donna in una zona isolata: prima l’ha strattonata, poi le ha strappato la borsa di mano ed è fuggito a piedi.
Si può immaginare che cosa abbia provato la poveretta in quel momento. Disperata, la casalinga è corsa dai carabinieri. E al maresciallo, in principio un pò incredulo, ha illustrato l'accaduto con tutti i particolari.
I carabinieri di Sampierdarena si sono quindi messi al lavoro, hanno avviato indagini in tutta la zona e hanno messo sotto pressione la piccola malavita locale. Un colpo del genere, infatti, sembrava più essere casuale che studiato a tavolino. Lo scippatore pensava di essersi impossessato di un borsellino con i soldi per la spesa, difficilmente avrebbe potuto immaginare che in quella borsa si trovasse mezzo milione di euro in titoli. Le operazioni dei militari hanno comunque avuto l'effetto desiderato. Ieri mattina, ai carabinieri è arrivata una segnalazione anonima: su un muretto di una strada della zona, in via S. Bartolomeo, qualcuno aveva lasciato il tesoro, dentro la stessa custodia di plastica, ben sigillata, in cui la donna aveva sistemato i 500 mila euro. Per la proprietaria un bel respiro di sollievo e la convinzione di aver imparato una lezione.