Scippate in pieno giorno da due rapinatori in moto

E dopo la polemica, vennero i danni «d’immagine». Per Alassio, s’intende e per tutto il comparto del turismo alassino e chissà, forse anche ligure. Spiega il consigliere regionale del Pdl, ed ex sindaco di Alassio, Marco Melgrati di aver ricevuto per conoscenza numerose mail di disdetta di prenotazioni alberghiere perché i turisti sono «indignati da questo rigurgito razzista, si vergognano e non vogliono avere nulla a che fare con Alassio».
«E chi li paga i danni delle disdette agli albergatori, ai commercianti, ai bagni marini e agli esercenti - sbotta il pidiellino -? Forse Avogadro con il suo vitalizio da ex parlamentare, investito in Toscana? Potrebbe mettersi una mano sulla coscienza e una sul portafoglio....». Ora, continua l’ex sindaco, toccherà forse a San Padre Pio essere spodestato dal leghista? Anche lui è meridionale e avulso dalla storia di Alassio, ma non per questo meno importante. «Speriamo che la furia iconoclasta razzista di questa amministrazione si fermi qui».