Via alla scissione del patto di Schema28

da Milano

Prende il via lo scioglimento del patto di Schema28, la società che controlla la maggioranza di Atlantia. Acesa Italia, controllata da Abertis Infraestructuras, ha inviato il 29 gennaio 2008 la comunicazione di anticipata applicazione dei meccanismi di way-out previsti dal patto parasociale fra i soci della società sottoscritto il 28 giugno 2007.
Nel termine previsto dal patto (ieri), Sintonia (60%), Acesa Italia (13,33%), Assicurazioni Generali (6,67%) ed UniCredit Banca d’Impresa (6,67%) hanno comunicato la volontà di attivare la procedura di scissione parziale non proporzionale, per effetto della quale a ciascun socio sarà attribuita la proprietà dell’intero capitale di una società di nuova costituzione, alla quale saranno assegnati quota parte delle attività e passività di Schema28, in proporzione alla quota posseduta nel capitale della medesima.
Fondazione Crt (13,33%), invece, ha comunicato di voler attivare le procedure di way-out ad essa applicabili, ossia cessione della propria partecipazione in Schema28 alla società e contestuale acquisto dalla stessa del 6,68% di Atlantia. Si prevede che il completamento delle procedure di way-out possa realizzarsi entro il primo semestre di quest’anno.