Scissor Sisters: un falsetto scalaclassifiche

Debutto romano per gli Scissor Sisters. Sull’onda lunga del tormentone I don’t feel like dancin’, la band di New York arriva martedì all’Auditorium con la sua musica divertente e dissacrante. I falsetti del cantante Jake Shears riportano direttamente agli anni ’70 e alle principali fonti di ispirazione del gruppo, ovvero la dance e il glam rock. Il loro disco di esordio, omonimo, nel 2004 ha venduto due milioni e mezzo di copie e scomodato paragoni con grandi stelle del pop come Elton John, che ha successivamente accettato di collaborare con loro nel secondo album Ta-dah. Gli Scissor Sisters, formatisi nel 2001, devono parte della loro fortuna ai Pink Floyd. Il successo, infatti, è arrivato con una terribile cover di Confortably numb, classico della band di Waters e Gilmour trasformato dalla band newyorkese in una ballata alla Bee Gees. Da allora, grazie a una serie di singoli accattivanti, la band da fenomeno di culto è diventata attrazione da Festivalbar. Oltre al già citato Jake Shears, del gruppo fanno parte la cantante Ana Matronic, il polistrumentista Babydaddy (basso, chitarra, banjo, tastiere), il chitarrista Del Marquis e il batterista Paddy Boom. Gli Scissor Sisters ormai possono vantare concerti sold out in tutto il mondo. Tra le perle della loro carriera live, la partecipazione al festival britannico di Glastonbury e un concerto al «V festival», sempre in Gran Bretagna, davanti a 75mila persone. Nel 2005 hanno trionfato ai Brit Awards (l’equivalente inglese dei Grammy americani), vincendo i premi per miglior gruppo internazionale, miglior debutto internazionale e miglior album internazionale. Info: 06/80241281.