Scivolone di Rcs (meno 5%)

Piazza Affari ha confermato, anche in questo avvio di settimana, una diffusa irregolarità, a seguito di nuovi cedimenti per le vicende legate ai mutui subprime. Gli indici principali accusano correzioni intorno allo 0,6%; più contenute le flessioni del Midex e di AllStars, mentre gli scambi non hanno raggiunto i 6 miliardi di controvalore. I titoli bancari sono apparsi tra i più colpiti, con Unicredit che arretra del 3,3% e Mediobanca l’1,4%. Tendenza incerta anche tra gli assicurativi, per realizzi su Generali, Alleanza e Mediolanum. Negli editoriali Rcs scivola di oltre il 5%, ma flessioni di rilievo sono state accusate da Mediaset e Mondadori. Tiene Fiat e resiste Telecom Italia (più 0,4%) nel giorno della designazione del nuovo vertice. Avvio su toni bassi per la matricola Maire Technimont sui livelli del prezzo di collocamento.