Scola conferma un anno la squadra di Tettamanzi

Il cardinale Angelo Scola diventerà ufficialmente arcivescovo di Milano venerdì 9 settembre con una celebrazione che si terrà in Duomo a mezzogiorno. A “prendere possesso della Diocesi”, come recita il diritto canonico, non sarà lui, ma un procuratore: da quel momento il cardinale Dionigi Tettamanzi non sarà più amministratore apostolico. L’ingresso solenne in Duomo dell’arcivescovo Scola avverrà poi il 25 settembre, solennità di sant’Anatalo e dei santi vescovi milanesi.
Nell’attesa di entrare a Milano, Scola ha annunciato di voler prorogare fino al 28 giugno 2012 la squadra di Tettamanzi: il consiglio pastorale e il consiglio presbiterale, il vicario generale Carlo Redaelli e i vicari episcopali, ovvero gli “assessori” del Vescovo nei vari settori, dal moderator Curiae monsignor Gianni Zappa ai responsabili di Liturgia, Vita sociale, Scuola, Affari economici, Cultura, Clero e così via. Le decisioni definitive sui vicari saranno annunciate dal vescovo Scola nel Giovedì santo del 2012, che cade il 5 aprile.
Tutti conoscono sant’Ambrogio, primo grande vescovo della Diocesi che ha retto dal 374 al 397. Non molti sanno che sant’Anatalo (o Anatalone) è venerato come il primo vescovo di Milano, che avrebbe retto tra il 50 e il 63. Una tradizione ne parla come di un discepolo di san Pietro e a lui è attribuita la costruzione di una chiesa dedicata al Salvatore, nell’area in cui oggi, in via Torino, sorge San Giorgio al Palazzo.
La prima Messa del cardinale Scola in Duomo il 28 settembre, in cui si festeggia sant’Anatalo, al di là degli aspetti storici o leggendari della figura, richiama le origini molto antiche della diocesi e gli stretti legami tra la Chiesa di Milano e la Chiesa di Roma. A proposito di date e di santi, il giorno della nomina episcopale di Scola, cioè il 28 giugno, la Chiesa fa memoria di sant’Ireneo di Lione, vescovo e martire, campione della lotta alle eresie.
Il 9 settembre i fedeli vedranno la prima novità a Messa durante le intercessioni della preghiera eucaristica, che saranno chieste per il papa Benedetto e per il vescovo Angelo. Il giorno precedente, 8 settembre, in cui si festeggia la natività della Beata Vergine Maria, a cui è dedicato il Duomo, i fedeli milanesi saluteranno il cardinale Tettamanzi nel corso di una solenne celebrazione in Duomo.