Scommesse: Flachi fuori per due mesi

La prova televisiva scagiona la punta viola e condanna il «simulatore» Paci

Piovono squalifiche sui giocatori di serie A, e pesanti, preso atto dei due mesi di sospensione inflitti a Francesco Flachi (Sampdoria) e a Denis Carrozzieri (ex doriano, ora all’Atalanta). La Commissione Disciplinare ha condannato i due calciatori per «aver tentato di acquisire notizie sull'esito» di partite di calcio diverse, «al fine di consentire a terze persone l'effettuazione di scommesse dall'esito sicuro», ovvero di aver violato l'articolo 1, comma 1, del Codice di Giustizia sportiva.
Flachi, secondo quanto emerso nelle motivazioni della Disciplinare, «conosce e frequenta un gruppo di abituali scommettitori su partite di calcio nella zona di Genova». L’attaccante blucerchiato, attravero il suo legale, Giulia Bongiorno, ha annunciato che la decisione verrà impugnata e sarà presentato ricorso alla Caf.
Nuova tegola sull’Inter. Patrick Vieira, espulso per doppia ammonizione al 48’ della ripresa di Roma-Inter, è stato squalificato per tre turni, per doppia ammonizione e per «aver rivolto una frase ingiuriosa al direttore di gara».
Sorride la Fiorentina. Il bomber Luca Toni, espulso ieri sera nella gara contro il Parma, non sarà squalificato. Il giudice sportivo, che ha preso visione delle immagini televisive, ha stabilito che non vi è stato alcun colpo dell'attaccante della Fiorentina al parmense Massimo Paci. Quest’ultimo, responsabile di «condotta gravemente antisportiva» per aver simulato, dovrà scontare due turni di squalifica.