Scommettere sul calcio conviene sempre

Qual è lo sport su cui è più conveniente scommettere? La madre di tutte le domande, visto che sul web si trovano quote con un grado di dettaglio (dalla squadra che batterà il prossimo corner al primo giocatore sostituito) che spesso confonde. Il senso comune direbbe che è più conveniente scommettere sugli sport che si conoscono meglio, ma è una risposta vera solo in parte. I numeri dicono infatti che i pay-out hanno una correlazione diretta con la popolarità di uno sport, globale o in un singolo mercato. Traduzione: la massa dei giocatori italiani sulla serie A vince in media più della massa dei giocatori thailandesi sulla serie A e in media di meno degli stessi giocatori italiani sul football Nfl. La spiegazione è la seguente: un italiano che gioca sulla Nfl ha di sicuro una buona conoscenza del football, o è un professionista o un appassionato, mentre fra chi scommette sul calcio il «sentito dire» e il nome della squadra hanno un’incidenza maggiore (quantificabile in un 15%, facendo la media delle rilevazioni delle aziende). Le quote «italiane» della Nfl sono quindi spesso più «giuste» (che non significa più alte, anzi) di quelle americane, mentre quelle sulla serie A sono meno legate al discorso sportivo e quindi più facilmente inseribili in un discorso di scommesse di valore. Questo nel breve periodo, perché in poche ore tutto tende ad omogeneizzarsi. Ma continua a valere il principio generale: dove più ci sono appassionati occasionali o superficiali più sarà facile individuare quote di valore. E nel mondo in questo senso il calcio rimane imbattibile.