Una scomoda camera mortuaria

Egregio Direttore, con la presente segnalo le vibrate (e finora inascoltate) proteste di molti cittadini, per i continui e insopportabili disagi che crea l’estrema vicinanza della camera mortuaria dell’ospedale Villa Scassi con i palazzi di corso Magellano, a causa dei numerosi cortei funebri veicolari.
Cortei di auto che, quasi quotidianamente, disturbano pesantemente sia la quiete dei residenti, che la circolazione veicolare di corso Magellano.
Personalmente, tramite un’apposita interrogazione urgente circostanziata, ho provveduto a rinnovare al presidente della circoscrizione Centro Ovest la proposta di promuovere presso le autorità competenti lo spostamento della predetta camera mortuaria in altro sito adeguato.
Si tratterebbe, tra l’altro, di una forma di riguardo anche verso i numerosi ammalati, che oggi sono ricoverati nei reparti adiacenti alla camera mortuaria medesima.
Tra le numerose alternative possibili, sarebbe auspicabile lo spostamento della camera mortuaria nei pressi della cappelletta ospedaliera accessibile da corso Scassi, oppure, in una delle numerose zone arbustive incolte, situate sotto l’eliporto dove, tra l’altro, sarebbe possibile costruire un vasto numero di posteggi per i veicoli.
Segnalo inoltre che, oggi, il disagio dei cittadini e del traffico veicolare, è aumentato dalle lunghe code di veicoli che si creano in corso Magellano, a causa delle numerose manovre di retromarcia che, quotidianamente, decine di camion devono fare per accedere al grande cantiere per la costruzione di un nuovo palazzo dentro l’ospedale.
Gli autisti dei grossi autocarri sono costretti a fare le difficili evoluzioni perché l’accesso all’ospedale di corso Magellano è troppo stretto, tanto che i pilastri del cancello sono ormai semidistrutti dagli urti ricevuti.
In questo caso, potrebbe bastare il semplice spostamento d’alcuni centimetri di uno dei due pilastri, fatto magari dalle maestranze stesse che stanno costruendo il nuovo edificio ospedaliero.
Gruppo Forza Italia
Circ.ne Centro Ovest