Scompare una bimba: trovata, ma è mistero

Ore di angoscia per una madre di origini marocchine che ritrova la figlioletta di sei anni dopo aver pensato a un rapimento. La bimba, ritrovata in serata dai carabinieri in un parco a pochi metri dalla casa al «Laurentino 38», era scomparsa poco dopo le nove di ieri dal cortile di casa in via Gogol. A denunciare la scomparsa era stata la mamma, 33 anni, che ha raccontato ai carabinieri che la bimba stava giocando proprio davanti casa quando improvvisamente è sparita. La madre aveva lasciato la figlioletta sul pianerottolo di casa e per poter sbrigare meglio alcune faccende in casa aveva sistemato la bimba sulla soglia con alcuni giochi. Quando si è affacciata nuovamente all’ingresso la piccola non c’era più. La donna ha dapprima cercato da sola la bambina, girando per le strade del Laurentino, poi, nel primo pomeriggio, si è rivolta ai militari della stazione Cecchignola che hanno ritrovato la piccola poco dopo le 21. Gli investigatori vogliono ora chiarire cosa è successo nelle ore in cui la bimba era ricercata. Non convince i militari infatti l’eccessiva calma della madre, che convive con un italiano. Dai primi riscontri sembrerebbe che il convivente abbia convinto la donna a lasciare la piccola a un amico. Una versione fornita nel tardo pomeriggio dalla mamma della piccola ai carabinieri della compagnia Eur. Le indagini proseguono per fare luce su tutti gli elementi ancora oscuri dell’intera vicenda. I militari stanno considerando l'ipotesi di condurre la bimba in ospedale per sincerarsi delle sue condizioni di salute.