Scomparso lo scenografo Damiani

«Il teatro italiano perde uno dei più grandi scenografi. Noi perdiamo uno degli uomini che hanno fatto la storia del Piccolo» così Sergio Escobar, direttore del Piccolo Teatro, ha espresso il cordoglio per la scomparsa di Luciano Damiani, avvenuta ieri pomeriggio in un ospedale di Roma, dove viveva dall’81. «La sua collaborazione con Strehler - ha detto Escobar - è cominciata oltre mezzo secolo fa e annovera tra i tanti spettacoli El nost Milan, L’anima buona di Sezuan, Le baruffe chiozzotte, Il giardino dei ciliegi, Il campiello, La tempesta. Ricordiamo con affetto e tenerezza la sua profonda umanità e la sua grande sensibilità artistica. Personalmente perdo uno degli amici più cari, con il quale ho condiviso quasi vent’anni di teatro e di musica. A lui dedichiamo il nuovo allestimento (in programma per la prossima stagione) della Storia della bambola abbandonata, lo spettacolo che Damiani realizzò con Strehler nel 1976».