Scomparso il tedesco Bernd Becher fotografo della Nuova Oggettività

Il fotografo tedesco Bernd Becher è morto a 76 anni, in un ospedale di Rostock, in seguito alle complicazioni di un intervento chirurgico. Becher era considerato il maestro della fotografia industriale e capofila, con la moglie Hilla, della corrente della «Nuova Oggettività». Era professore di scultura all’Accademia di Belle arti di Düsseldorf e, sempre insieme alla moglie, aveva dato vita alla «Scuola Becher», caratterizzata da una fotografia documentaria realista relativa soprattutto a edifici industriali. Tra i suoi discepoli Thomas Struth, Thomas Ruff e Andreas Gursky. Esposte nei principali musei d’arte contemporanea del mondo, le sue immagini hanno fruttato a Becher prestigiosi premi: il Leone d’Oro della Biennale di Venezia nel 1990, il Premio Erasmus nel 2002 e il premio Hasselblad nel 2004.