La sconfitta di Badaloni

Piero Badaloni non ce l’ha fatta. La struttura di Rai International da lui diretta l’ha sfiduciato. O meglio: ha sfiduciato il piano di riassetto della testata che lo stesso Badaloni aveva presentato in redazione. Nuova sconfitta, dunque, dopo una carriera politica di seconda fila e un ritorno in punta di piedi nell’azienda madre. Ora il nuovo intoppo e la bocciatura di tutto il piano. Eloquenti le cifre della disfatta di Badaloni: al voto 52 redattori sui 59 aventi diritto a partecipare. Di questi, in 27 votano contro il direttore a fronte di 20 contrari e 5 astenuti. Il piano non passa, per Badaloni è l’ora della sconfitta in una struttura di retrovia dell’azienda di viale Mazzini.