«Una sconfitta del Ponente la cardiochirurgia negata»

Sono lieto che dopo 7 mesi di autocelebrazioni dopo la sua elezione in Consiglio Regionale nel listino «blindato» di Burlando, la loanese Avv.to Roberta Gasco abbia finalmente organizzato la sua prima iniziativa politica sul territorio: una festa per i bambini in sostegno dell'Unicef.
Avrei qualcosa da obiettare sull'abbinamento tra un simbolo di un'organizzazione dell'Onu imparziale ed indipendente come l'Unicef ed un logo di Partito (seppur mascherato dal disegno di un bambino)... una grave caduta di stile... chissà cosa ne pensano all'Unicef... (vedi foto allegata)
Purtroppo l'esordio del Consigliere Regionale di maggioranza Avv.to Roberta Gasco, coincide con una grave sconfitta per il nostro territorio: la notizia che l'amministrazione Burlando non attiverà la cardiochirurgia al Santa Corona di Pietra Ligure lasciando i due reparti attuali a Genova. Forse il Consigliere Gasco e gli altri eletti della sinistra sul nostro territorio avrebbero fatto bene a dedicare le proprie energie politiche a convincere il loro Leader a valorizzare la sanità del Ponente ed a abbandonare la visone genovacentrica che da sempre contraddistingue le amministrazioni regionali di sinistra.
Giovanni Battista Cepollina
Coordinatore
Comunale Forza Italia
Loano