«Sconti Atm ai clandestini» Poi il Pd ferma Pisapia

L’ultimo cortocircuito tra sindaco, Pd e il resto della coalizione è sugli abbonamenti Atm ai clandestini. Proposta che nasce da un consigliere di Sel. E Pisapia ammette che «bisogna distinguere tra clandestini regolari e irregolari». Una scena che rimanda a qualche settimana fa, quando anche il Pd si infuriò per la distinzione dell’assessore alla Casa tra «abusivi e abusivi per necessità. Ieri si è rifiutato di firmare l’odg e la discussione è stata rinviata in commissione.