Scontri in Buenos Aires Confermate 15 condanne

Conferma di 15 condanne a 4 anni di reclusione, due assoluzioni e una parziale assoluzione con una pena a 4 mesi di arresto e a 80 euro di multa. È la sentenza dei giudici della prima corte d’Appello a carico dei 18 militanti dei centri sociali, in parziale riforma delle condanne in primo grado a 4 anni di reclusione per i disordini avvenuti in corso Buenos Aires l’11 marzo 2006. La corte ha assolto nel merito Katja Arnoni e Pasquale Cappuccio. Assolto dal reato di devastazione e saccheggio anche Andrea Dascanio, condannato tuttavia a 4 mesi di arresto e a 80 euro di ammenda perché quando è stato fermato impugnava un bastone. Confermate invece le condanne a 4 anni di reclusione per gli altri quindici appellanti. Dovranno pagare in solido tra loro le spese di rappresentanza e difesa liquidate in 759 euro in favore del Comune e in 2.045 euro in favore dei ministeri dell’Interno e della Difesa, costituitisi parte civile.