Scontri al Meazza, ferito un tifoso nerazzurro

Lo hanno colpito all’improvviso. Certi che non gli accadesse nulla di grave e, al tempo stesso, che sentisse dolore in un punto molto critico. Così Luca A., 28 anni - tifoso nerazzurro venuto ieri qui fin da Latina per assistere alla partita Inter-Palermo - ora ha una ferita perforante (da coltellino o punteruolo) a un gluteo, rimediata poco prima dell’inizio dell’anticipo serale, quando era ancora in piazzale dello Sport. Così addio partita per lui, portato in ambulanza al S.Carlo e medicato con urgenza.
Le forze dell’ordine stanno chiarendo la dinamica dell’accaduto. «Una piccola rissa tra un gruppetto di tifosi culminata, chissà come e perché, nel ferimento del giovane» è la versione ufficiale. Ieri sera al Meazza qualche ora prima della partita ci sono stati disordini davanti allo stadio che i poliziotti del reparto mobile hanno tenuto sotto controllo cercando di non far venire a contatto le due tifoserie. Qualche accenno di carica e qualche lancio di oggetti fino a pochi minuti prima dell’inizio della gara quando gli ultrà sono entrati nello stadio e la situazione si è tranquillizzata