Scontri fra tifosi di Roma e Manchester: sette feriti

Tafferugli stasera sul lungotevere Flaminio: in cinque accoltellati ma non sono gravi. Sei inglesi fermati

Roma - torna la violenza fra tifosi nella Capitale. Sette tifosi, cinque inglesi e due italiani, sono stati accoltellati in modo lieve nella zona attorno allo stadio Olimpico a Roma prima dell'incontro di Champions League tra Roma e Manchester United. Le forze dell'ordine hanno effettuato alcune cariche di alleggerimento per cercare di disperdere i tifosi romanisti che stanno attendendo gli avversari inglesi. I tifosi del Manchester hanno rifiutato le scorte della polizia e stanno andando allo stadio per conto loro. Le condizioni dei feriti ricoveri in diversi ospedali vengono definite "non preoccupanti".

Dodici tifosi inglesi fermati La polizia ha fermato dodici ultras inglesi durante i tafferugli che sono avvenuti a Lungotevere Flaminio e Ponte Duca d'Aosta: due zone vicine all'Olimpico. I tifosi, ora negli uffici della polizia dello stadio Olimpico, avevano tre le mani le cinture dei pantaloni che roteavano nel tentativo di colpire gli avversari della Roma. Le forze dell'ordine nel corso dei tafferugli hanno disperso un gruppo di circa una cinquantina di supporter inglesi che ha cercato in tutti i modi di arrivare allo scontro con i tifosi romanisti. Sonob stati proprio i supporter del manchester a scatenare gli scontri e per cinque di loro la posizione potrebbe aggravarsi nelle prossime ore e correrebbero il rischio di un arresto.