Scontri con gli ultrà a Parma prima della partita: feriti due agenti

Gruppi di tifosi intersti e del Parma si sono affrontati prima dell'inizio del match scudetto. Bilancio: 5 feriti, 2 sono poliziotti. Atti di vandalismo. Rotto un vetro del pullman della Roma a Catania

Parma - E' di cinque feriti, compreso il poliziotto che stava guidando il furgone che è stato sfondato, il bilancio degli scontri avvenuti prima della partita tra tifoserie dell'Inter e del Parma e con la polizia.  Sono due, in tutto, gli agenti rimasti feriti: l'altro, colpito da un sasso che ha sfondato il vetro di un furgone, ha riportato lievi lesioni. Per un agente inizialmente dato in grabi condizioni, c'è stata una prognosi di 20 giorni per traumi contusivi multipli nella regione addominale, ma non è in pericolo di vita. L'agente ferito, fanno sapere alla questura di Parma, appartiene al reparto mobile di Bologna: è stato colpito probabilmente da un bottiglietta d'acqua piena lanciata con forza. Non era sembrata una ferita dolorosa inizialmente, in seguito il poliziotto è stato portato al pronto soccorso e poi trattenuto in ospedale. Ora è tenuto sotto osservazione.

Scuola materna devastata Dopo la partita i tifosi dell'Inter, per festeggiare, hanno devastato una scuola materna, a fianco dell'ingresso della curva ospiti. Un gruppo di tifosi ha spaccato le finestre, rotto i vetri e divelto alcuni alberi.
I tifosi dell'Inter hanno seguito il primo tempo della partita fuori dallo stadio (per lo più fuori dall'ingresso della tribuna riservata agli ospiti) con cori di sostegno alla loro squadra. Ma quando le forze dell'ordine li hanno fatti spostare dall'entrata principale, uno di loro ha sfondato il vetro di un furgone della polizia e l'agente che era alla guida è stato ricoverato in ospedale. Malumore, quando si è diffusa la notizia del gol di Vucinic a Catania.

Aggredito cameraman Al termine dell'incontro un cameraman di Tv Parma e' stato aggredito a calci e pugni da alcuni tifosi nerazzurri. All'esterno dello stadio l'operatore stava iniziando a fare alcune riprese dei festeggiamenti, quando alle spalle e' stato raggiunto da alcuni 'tifosi' che prima hanno cercato di strappargli dalle mani la telecamera, poi lo hanno aggredito colpendolo anche con dei bastoni. L'operatore e' riuscito alla fine a fuggire, grazie anche all'intervento della polizia.

Rotto un vetro del pullman della Roma Un vetro dell'autobus della Roma é stato rotto dal lancio di una busta di plastica con dentro un oggetto contundente lanciato da un ultrà del Catania durante il tragitto dall'albergo allo stadio. L'accaduto è stato confermato dal questore Michele Capomacchia che ha definito "un episodio compiuto da una persona isolata che è stato ripreso da telecamere a circuito chiuso e che quindi presto sarà identificato". La polizia sta anche indagando sulla denuncia di un inviato di un quotidiano nazionale che ha riferito di essere stato minacciato e aggredito da ultras catanesi fuori dallo stadio. Commentando questi episodi ai microfoni di Sky Luciano Spalletti nel prepartita ha cercato di stemperare l'atmosfera: "Nella passionalità di una città e in un clima di esasperazione per un risultato solo una minima parte si comporta male".