Uno scontro tra due tir blocca la viabilità genovese per tutta la mattina

Oggi scatta l’allerta 1 con piogge e temporali fino a domani sera

Tredici chilometri di coda al casello di Genova Est, viabilità bloccata da ponente verso il casello di Genova Ovest a causa di un guasto al sistema informatico del porto di Voltri, lunghe file di auto bloccate provenienti dalla A7 Milano-Genova, Aurelia completamente intasata dai veicoli che avevano cercato una via d’uscita riversandosi sulla strada normale. È questo il quadro desolante che si è presentato ieri mattina alle migliaia di automobilisti che hanno avuto la sfortuna di transitare nel nodo autostradale di Genova.
Se non fosse per la gravità della situazione che si è venuta a creare, si dovrebbe dire che purtroppo è ormai una consuetudine vedere la viabilità genovese ridotta ad un unico enorme ingorgo.
Anche questa volta a provocare il mega intasamento sono stati due mezzi pesanti che alle 7 del mattino stavano transitando nella corsia di accelerazione per l’immissione nella A12, a Genova Est, in direzione ponente. Uno dei due trasportava lastre di marmo che, probabilmente a causa di un movimento brusco, si sono spostate facendo sbandare il camion. Quest’ultimo, a quanto pare, ha poi investito l’altro tir incastrandosi nelle lamiere. E le lastre di marmo sono finite sull’asfalto bloccando l’intera circolazione.
È stato soltanto l’inizio. Da quel momento, come una reazione a catena, l’intero nodo autostradale è andato in tilt. Poi, siccome le disgrazie non vengono mai da sole, proprio in quei minuti si è verificato un guasto al sistema informatico del Porto di Voltri che ha letteralmente bloccato l’accesso dei mezzi pesanti allo scalo merci del ponente. Insomma, a problema si è aggiunto problema e nel giro di mezz’ora sulle autostrade genovesi il traffico si è paralizzato.
Soltanto verso le 9, quindi due ore dopo l’incidente tra i due tir, è stato riaperto sulla A12 il tratto Genova Est-bivio A7 verso Genova. Ma la parola «apertura» è un eufemismo: in pratica erano tutti fermi e soltanto a fine mattinata la viabilità si è lentamente ripresa.
Restando in tema di traffico, in città tra questa notte e domani la viabilità relativa al cantiere sul Bisagno verrà spostata di circa 50 metri verso mare, pur senza variare le attuali direzioni di marcia.
Per quanto riguarda la sopraelevata, nel tratto compreso tra la rampa di via delle Casaccie e piazzale Kennedy, dalle 22 di questa sera alle 7 di domani divieto di circolazione per tutti i veicoli.
È inoltre utile sapere che la Protezione civile ieri ha diramato un comunicato con il quale ha disposto l’attivazione dello stato di allerta meteo 1 a partire dalle 12 di oggi e fino alle 20 di domani. Sta infatti per arrivare una nuova perturbazione che prevede piogge di moderata e forte intensità, con possibili temporali nel corso della notte.