Scontro tra imam e deputato leghista

Duro scontro verbale tra Hassan Faty, imam itinerante e l’onorevole Edouard Ballaman parlamentare della Lega Nord, poco prima della proiezione del cortometraggio Submission del regista Theo Van Gogh, ucciso in Olanda a novembre da un fondamentalista islamico. Mentre il parlamentare del Carroccio stava introducendo il film, l’imam ha chiesto gridando a Ballaman se avesse mai conosciuto veramente l’Islam. Qualche istante dopo, mentre Ballaman parlava di una mancanza di identità delle mogli nella società islamica, Faty è sbottato di nuovo: «Ma lei sta raccontando storie. Mia moglie ha un nome e un cognome». Qualche giorno prima Faty aveva dichiarato in un’intervista a un quotidiano: «A me non importa se le vostre donne vanno in giro nude e o se voi avete abbandonato Dio. Perché in fondo, e non c’è niente di male a dirvelo: voi siete infedeli. Nel senso che il vostro peccato alla fine è solo uno: siete cristiani. La sharia è la cosa più bella del mondo».