Scontro mortale per un colpo di sonno

Forse un colpo di sonno si è trasformato in un trabocchetto fatale. Seveso, superstrada 35, 4,10 di sabato notte. Una Renault Clio piomba contro un cartellone pubblicitario. Il giovane al volante, Antonino Tuttotondo, 22 anni di Cantù, muore sul colpo. Al suo fianco viaggia la ragazza, 19 anni, residente a Cesano Maderno. La giovane viene trasportata al pronto soccorso di Desio: riportata lievi ferite. L’auto percorre la statale in direzione Nord. Il conducente ha il piede pigiato forte sull’acceleratore. Al chilometro 141 perde il controllo del mezzo. Sbanda a destra. Poi si riprende per un attimo, torna verso la carreggiata di sorpasso, centra lo spartitraffico in cemento, rimbalza nuovamente. Esce dalla striscia d’asfalto. La Clio impazzita imbocca la scarpata e s’accartoccia contro i pali che sostengono un tabellone della pubblicità. Il ragazzo muore sul colpo.