Scontro con suv, famiglia annientata

Erano padre, madre e figlia le tre persone che ieri mattina hanno perso la vita in uno scontro frontale tra auto sulla strada statale Bradanica all’altezza di Lavello, in provincia di Potenza. I due coniugi, morti sul colpo, avevano entrambi 32 anni ed
erano di Roma, la bimba aveva solo due anni. Mirko Bronzini, 32 anni, la moglie Alessandra Furia, di 31, e la figlia Giulia, di 2 anni sono morti sul colpo. Inutili i soccorsi del 118. È stato portato invece in gravi condizioni all’ospedale San Carlo di Potenza il conducente del suv, Orazio Carlone, di 30 anni, di Lavello. Sulla dinamica sono ancora in corso gli accertamenti delle forze dell’ordine. La strada, dopo alcune ore di interruzione al traffico, è tornata transitabile. Ai soccorritori si è presentata una scena agghiacciante: ancora il seggiolone appoggiato a un guard rail, vicino ci sono alcuni pupazzetti. E un biberon con il latte. Sull’asfalto, segni di frenata. A una decina di metri, due automobili distrutte, un suv Bmw X5 e una Ford Focus. Su quel seggiolone, pochi attimi prima, c’era Giulia, morta con i genitori Mirko e Alessandra Furia. Intorno alle 9, la famiglia Bronzini è in viaggio a bordo della Ford Focus. Direzione Matera, a circa cento chilometri da Lavello, dove, per pranzo, hanno appuntamento con alcuni amici. All’improvviso, uno scontro
frontale con il suv nero. Probabilmente ad alta velocità. Forse
a causa di una distrazione di uno dei due conducenti. Purtroppo risultato fatale. Il conducente del suv è ferito grave.