Scontro fra treni: martedì il Riesame valuterà il materiale sequestrato

Martedì prossimo il tribunale del Riesame di Frosinone valuterà il materiale sequestrato dalla Procura della Repubblica di Cassino in merito alle indagini sul disastro ferroviario avvenuto nella stazione di Roccasecca il 20 dicembre 2005, quando il treno Roma-Campobasso si è schiantato contro il Roma-Cassino che era ancora fermo sul secondo binario. A ricorrere al tribunale del Riesame sono stati gli avvocati Calogero Nobile e Fabio Tanzilli, legali dei macchinisti Mario Mangano e Gabriele Venditti, che al momento dell’incidente erano alla guida dell’interregionale Roma-Campobasso e che a oggi sono gli unici indagati per i reati di disastro e duplice omicidio colposo. Dal giorno dell’incidente fino al 29 dicembre la Procura ha sequestrato la scatola nera e il tachigrafo del treno Roma-Campobasso, tutto quanto registrato dagli strumenti in stazione a Roccasecca, oltre ovviamente ai rottami della locomotiva e delle carrozze andate distrutte. Dopo questa fase gli avvocati difensori potranno avere accesso agli atti che fino a ora sono stati coperti dal segreto istruttorio.